Agenda


 

Incontro con i collaboratori di Guy Verhofstadt, Presidente del gruppo parlamentare dell'Alleanza dei Liberali e dei Democratici per l'Europa (ALDE), al Parlamento Europeo.




 

A distanza di un anno dalla prima audizione Tony Blair sarà ascoltato per la seconda volta dalla commissione d'inchiesta sulla guerra in Iraq guidata da Sir John Chilcot




 

Da giovedì 20 gennaio a venerdì 21, davanti alla sede della Commissione Chilcot quando Tony Blair sarà nuovamente ascoltato




 

 

La guerra in Iraq e l'Inchiesta Chilcot: le domande mai poste a Bush, Blair e Saddam

Giovedì, 24 Marzo 2011, Amory B218
University of Exeter



Su invito del prof. Claudio Radaelli, Matteo Angioli presenterà la campagna "Iraq Libero, unica alternativa alla guerra" avviata nel gennaio 2003 dal Partito Radicale.

 


L'annuncio sul sito dell'università di Exeter




 

Sir Malcolm Rifkind è deputato conservatore per il collegio di Kensington (Londra). E' stato più volte ministro nei governi guidati da Margaret Thatcher e John Major, avendo ricoperto tra l'altro la carica di Ministro della Difesa (1992-1995) e Ministro degli Esteri (1995-1997).

 

Nel 1997 ha perso le elezioni nel suo seggio di Pentlands. Presentatosi nuovamente alle elezioni del 2001 non è riuscito a riconquistarlo. In questo periodo è rimasto comunque attivo come Presidente dei Conservatori scozzesi, utilizzando questo ruolo extra-parlamentare per criticare l'invasione dell'Iraq nel 2003 e il supporto del governo di Tony Blair. All'epoca, il Partito conservatore ha sostenuto attivamente l'invasione. Sir Rifkind è stato ri-eletto nel 2005.




 

Sabato 12 novembre dalle ore 16,  in vista di uno speciale della trasmissione Ballarò che vedrà come ospite l’ex primo ministro inglese Tony Blair, si terrà un sit del Partito Radicale davanti alla sede Rai di via Teulada. Nel marzo 2003 Bush e Blair scelsero la guerra, ne affrettarono i tempi, per impedire che scoppiasse la pace attraverso l’esilio di Saddam. Il sit-in radicale avrà luogo per chiedere che venga fatta luce sui fatti che portarono allo scoppio della guerra in Iraq e sulle gravi corresponsabilità di Blair, Bush e Berlusconi nell'affossamento dell'unica concreta possibilità di pace possibile. 


Intanto l'ex premier britannico si è arricchito grazie a milionari contratti di consulenza della Tony Blair Associates stipulati spesso con paesi che reprimono quella libertà religiosa di cui Blair stesso vorrebbe invece farsi promotore nell'ambito del dialogo interreligioso e di quello tra politica e religione. 




Richard Ottaway, conservatore, è il Presidente della Commissione Esteri della House of Commons.




L'angolo dei bugiardi